Dogana & Digitalizzazione: "Smart Terminal"

Lug 01

Dogana & Digitalizzazione: "Smart Terminal"

L'Italia attrae traffico commerciale in misura non corrispondente alle potenzialità derivanti dalla sua posizione geografica, che le conferisce di fatto un vantaggio strategico nel bacino del Mediterraneo. Per reinserirsi a pieno titolo e in modo concorrenziale nella rete di trasporto transeuropea sono necessari interventi di lungo periodo per adeguare gli assetti infrastrutturali dei porti (fondali, banchine, spazi a terra, connessioni stradali e ferroviarie), ampliare l¿offerta intermodale, razionalizzare l¿offerta portuale e aeroportuale. Nel breve periodo, a infrastrutture date, per aumentare l¿attrattività della "banchina Italia"sono state individuate soluzioni basate su infrastrutture immateriali per ridurre tempi e costi del ciclo import/export e decongestionare e i modesti spazi a disposizione per lo stoccaggio delle merci, caratteristica peculiare dei nostri porti storici.
Grazie all'attivazione dello Sportello Unico Doganale e alla completa digitalizzazione dei cargo manifest, avvalendosi del sistema di monitoraggio della piattaforma del traffico navale, è stato attuato in  collaborazione con il Comando Generale delle Capitanerie di Porto, lo sdoganamento in mare.  Le dichiarazioni di importazione possono essere trasmesse mentre le merci sono ancora in viaggio verso i porti nazionali a bordo di navi provenienti dall'estero, consentendo alla dogana e, alle altre amministrazioni coinvolte nello sportello doganale, di anticipare l'analisi dei rischi e svincolare, prima dell'arrivo, le merci per le quali non è richiesto un controllo. 
Lo "sdoganamento in mare" riduce e, in molti casi, elimina i tempi di stazionamento delle merci nei terminal di sbarco con ovvi benefici per le aziende anche in termini di costi. La nuova procedura può essere utilizzata per le merci caricate a bordo dei cargo la cui navigazione, una volta varcati gli stretti del Mediterraneo, sarà seguita dai sistemi satellitari/radio delle Capitanerie di Porto che segnalano alla dogana eventuali comportamenti anomali e deviazioni non previste, al fine di evitare che le merci possano essere sottratte al controllo. - link -